Interventi per l’Efficienza Energetica

Interventi per l’Efficienza Energetica

Conto Termico 2.0

SOGGETTI AMMISSIBILI Possono presentare domanda di agevolazione due categorie di soggetti:

  •  Le pubbliche amministrazioni
  • Soggetti privati, come ONLUS, Cooperative sociali e parrocchie

 

OBIETTIVI DELLA MISURA L’obiettivo dell’agevolazione è incentivare ed incrementare gli investimenti di efficientamento energetico da parte di Pubbliche Amministrazioni e Soggetti privati.
ATTIVITA’ FINANZIABILI Le attività finanziabili si distinguono in due categorie:

1)      Per Pubbliche amministrazioni: Interventi di incremento dell’efficienza energetica in edifici esistenti:

  • Efficientamento dell’involucro (superfici opache e trasparenti)
  • sostituzione impianti illuminazione
  • sostituzione di impianti esistenti per la climatizzazione invernale con impianti a più alta efficienza come le caldaie a condensazione

2)      Per Pubbliche Amministrazioni e soggetti privati: Interventi di piccole dimensioni di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e di sistemi ad alta efficienza:

  • Sostituzione di impianti esistenti con generatori alimentati a fonti rinnovabili
  • Installazione di impianti solari termici anche abbinati a tecnologia solar cooling per la produzione di freddo.

Sono finanziate anche le Diagnosi Energetiche e Attestati di Prestazione Energetica.

ENTITA’ DEL CONTRIBUTO I fondi destinati per il 2017 ammontano a 900 milioni suddivisi in 200 milioni per le Pubbliche Amministrazioni e 700 milioni destinati ai soggetti privati.

L’incentivo è cosi suddiviso:

  • Per l’isolamento di muri e coperture, la sostituzione di finestre, l’installazione di schermature solari, l’illuminazione di interni, le tecnologie di building automation e le caldaie a condensazione fino al 40% delle spese ammissibili per un valore massimo dell’incentivo di 400.000 €
  • Fino al 50% delle spese ammissibili per gli interventi di isolamento termico nelle zone climatiche E/F che copre tutta la Lombardia
  • Fino al 55% per l’isolamento termico e la sostituzione delle finestre, se l’intervento è abbinato ad un altro impianto (caldaia a condensazione, pompe di calore, solare termico, ecc.)
  • Per gli “Edifici a energia quasi zero” è previsto il 65% delle spese ammissibili per un valore massimo dell’incentivo di 1.750.000 €
  • Per le pompe di calore ed il solare termico è previsto un contributo fino al 65% delle spese ammissibili
  • La diagnosi energetica è rimborsata fino al 100% per le pubbliche amministrazioni ed al 50% per i privati.
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA Per accedere agli incentivi sono previste due modalità che variano a seconda del soggetto che li richiede:

  • l’accesso diretto che permette di presentare la domanda entro 60 giorni dalla conclusione dei lavori
  •  prenotazione dell’incenti­vo (solo per Pubbliche Amministrazioni)prima che avvenga l’avvio dei lavori vero e proprio in modo da ricevere già alla partenza un acconto (e comunque non oltre 60 giorni dall’inizio dei lavori)
SCADENZA Fino ad esaurimento risorse
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...