Regione Lombardia e FSE (Fondo Sociale Europeo) Programma Operativo Regionale 2014-2020 Obiettivo “Investimento in favore della crescita e dell’occupazione”

SOGGETTI AMMISSIBILI Potranno presentare domanda di contributo a valere sul presente bando le seguenti categorie di soggetti:

  • Enti pubblici locali;
  • Parti sociali;
  • Organizzazioni del terzo settore iscritte ai registri regionali;
  • Enti accreditati per la formazione e per il lavoro.

Queste ultime due categorie di soggetti devono avere maturato esperienza nel campo da almeno 2 anni.

Ciascun progetto dovrà essere presentato da un partenariato composto daalmeno 3 soggetti. E’ obbligatoria la presenza di un Comune.

OBIETTIVI DEL BANDO Obiettivo del presente bando è il rafforzamento delle competenze sociali e professionali propedeutiche all’inserimento nel mercato del lavoro di soggetti sottoposti a provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria o a fine pena (adulti e minori/giovani adulti) per accrescerne l’occupabilità e favorirne la partecipazione al mercato del lavoro sostenendo percorsi personalizzati di inclusione attiva.

L’approccio del bando è caratterizzato dai seguenti elementi:

  • Superamento di logiche settoriali e orientamento verso un percorso che porti all’effettiva riduzione del rischio di esclusione socio economica;
  • Attivazione delle persone e del proprio contesto in percorsi che richiedano rigorosità e impegno;
  • Recupero di un sistema di relazioni, di una progettualità di vita (ad es: ricerca di un lavoro) per riappropriarsi del proprio ruolo di cittadino attivo;
  • Promozione della partecipazione all’interno della società per superare la rottura dell’equilibrio sociale venuta a crearsi con la messa in atto del reato.
ATTIVITA’ FINANZIABILI Il presente bando si riferisce a due azioni specifiche del POR FSE II Inclusione sociale e lotta alla povertà:

Azione 9.2.2 – Interventi di accompagnamento all’inclusione socio-lavorativa di persone sottoposte a provvedimenti dell’autorità giudiziaria

Azione 9.5.9 – Interventi mirati al potenziamento della rete dei servizi per il pronto intervento sociale per i senza fissa dimora e per il sostegno alle persone senza fissa dimora nel percorso verso l’autonomia.

In particolare il bando co-finanzia progetti integrati da realizzarsi nelle seguenti aree di intervento:

1)    Progetto di reinserimento individuale;

2)    Informazione e sensibilizzazione;

3)    Interventi propedeutici all’inserimento lavorativo;

4)    Accoglienza abitativa temporanea (Azione 9.5.9).

E’ importante sottolineare che ciascun progetto deve obbligatoriamente prevedere la realizzazione di azioni afferenti all’area di intervento 1), che possono essere integrate con ulteriori azioni afferenti alle altre aree di intervento.

I progetti dovranno dunque prevedere lo sviluppo di percorsi personalizzati di inclusione attiva e di prevenzione dell’esclusione socio economica dei destinatari attraverso:

  • Interventi di presa in carico multiprofessionale di natura sociale e occupazionale a sostegno dell’autonomia e propedeutici alla partecipazione al mercato del lavoro;
  • Il recupero delle relazioni sociali con la famiglia e la comunità di riferimento;
  • Il rafforzamento e miglioramento della capacità del sistema di offrire interventi personalizzati, caratterizzati dall’integrazione degli interventi (istruzione, formazione, lavoro, sociale) e delle diverse Organizzazioni che partecipano;
  • Il superamento delle difficoltà di accesso all’abitazione per prevenire condizioni di marginalità e povertà che ostacolano l’integrazione sociale e lavorativa.

I progetti dovranno essere realizzati in collaborazione con gli Istituti Penitenziari di competenza territoriale.

Per ogni ulteriore dettaglio sulle attività finanziabili a valere sul bando si rimanda al testo integrale.

ENTITA’ DEL CONTRIBUTO Lo stanziamento complessivo è pari a 9.000.000€ di cui 8.000.000€  a valere sull’Azione 9.2.2 e 1.000.000€ a valere sull’Azione 9.5.9.

Potrà essere richiesto un contributo massimo pari all’80% del costo complessivo del progetto.

Il contributo massimo assegnabile sarà proporzionato all’articolazione e composizione della partnership e in ogni caso non potrà superare i 550.000€.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA La domanda di contributo dovrà essere presentata tramite procedura online disponibile sul sito SiAge.
SCADENZA Le domande potranno essere presentate a partire dal 15 settembre fino al 30 settembre 2016.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...